Client: Mirage – Ceramics, design, sustainability
Phase: International competition
Year: 2014

Utilizzando la tecnologia dell’azienda dove il gres porcellanato è un prodotto massivo, dove le variazioni cromatiche sono uguali sia in superficie che nello spessore delle lastre, nasce la volontà di creare una superficie con opacità dove i cromatismi del cemento e il disegno della texture si armonizzano conservando l’identità della materia.
Il concept nasce dall’ impronte che la natura lascia come traccia nelle varie “ere geologiche” nella roccia.
Il disegno della traccia viene creata attraverso la modellazione parametrica grazie all’ utilizzo dei software dove l’elaborazione digitale tridimensionale è adattata alla superficie. L’effetto della matericità è dato dalla scannalatura del bassorilievo che va a creare l’impronta, che al tatto darà la sensazione della non omegenità delle superfici che si ritrovano in natura.